Domande e Risposte

Mastoplastica additiva

E' necessario effettuare dei massaggi dopo l'operazione?

In genere (ma non sempre) consigliamo dei massaggi specifici  da eseguire per qualche tempo dopo l'intervento per ridurre il rischio di contrattura capsulare

continua

Mastoplastica additiva

Dopo un intervento di mastoplastica , il seno risulta "finto" al tatto?

Se la mastoplastica viene seguita correttamente il seno è in genere naturale e morbido al tatto. Questo avviene se le protesi sono state posizionate in modo corretto, e nella giusta sede (sotto ghiandolare, sottomuscolare o mista a seconda dei casi).

continua

Mastoplastica additiva

Le protesi devono essere sostituite? Dopo quanto tempo?

La protesi è sicuramente da sostituire se ci sono segnali che indicano una rottura o una deformazione (cambiamento di forma, perdita di volume, segni specifici all'ecografia ecc.).

continua

Mastoplastica additiva

Seno e staminali

Si parla molto del "Celution", una metodica per aumentare il seno con le cellule staminali contenute nel grasso. Cosa c'è di vero?

continua

Mastoplastica additiva

L'intervento di mastoplastica può in qualche modo precludere l'allattamento?

Il naturale aumento di volume del seno in gravidanza comporta qualche rischio per i seni con protesi? La mastoplastica additiva, se eseguita correttamente, non preclude la possibilità di allattare.

continua

Mastoplastica additiva

È vero che le protesi mammarie scoppiano in aereo?

Forse qualcuno crede ancora a questa vecchia leggenda metropolitana originata dalla mente di un burlone o di qualche attricetta in cerca di pubblicità. La risposta è no.

continua

Mastoplastica additiva

Come si fa a decidere se è meglio posizionare la protesi sottomuscolare o sottoghiandolare?

La scelta varia a seconda dei casi, della situazione di partenza e delle preferenze del chirurgo. È possibile che chirurghi diversi possano suggerire un indicazione diversa.

continua

Mastoplastica additiva

I drenaggi nella mastoplastica additiva, perché?

I drenaggi sono dei piccoli tubicini che, inseriti attraverso mini incisioni, nel post-operatorio drenano gli eventuali accumuli di sangue o siero prevenendo la formazione di ematomi o seromi.

continua