Domande e Risposte

Altre domande e risposte sulla rinoplastica

Perché tutte le informazioni sui tempi dell'intervento vengono indicate con un ampia variazione? Perché ad esempio si può tornare alle normali attività dopo 3-7 giorni? Perché il risultato definitivo si vede dopo 3-8 mesi ?
La medicina non è una scienza esatta. Non è perciò perfettamemnte prevedibile se un naso si sgonfierà dopo una o due settimane. Inoltre, alcuni pazienti prima di tornare al lavoro, non vogliono avere alcun segno dell'intervento. Altri, invece, non hanno problemi a uscire con dei piccoli cerotti sul dorso del naso. Tanti fattori sono perciò soggettivi: dipendono dal singolo caso, dal tipo di intervento che è stato fatto e dalla capacià di guarigione.

 

Perché ci sono ampie variazioni dei costi?
Casi diversi richiedono tecniche diverse. Gli interventi difficili (come quelli su nasi già operati) richiedono più tempo, maggiori costi di clinica e sala operatoria oltre che un maggiore impegno e responsabilità da parte del chirurgo.

 

Il risultato dipende solo dalla bravura del chirurgo?

No, ci sono dei fattori che limitano la riuscita di un intervento indipendentamente dall'abilità e dall'esperienza dell'operatore. Il più importante nella rinoplastica è lo spessore della pelle. Se la cute è grassa e spessa, anche se si riduce lo scheletro osseo e cartilagineo il naso può rimanere "grosso" soprattutto a livello della punta che non si può rimpicciolire più di tanto. Il chirurgo esperto e onesto informa il paziente sul possibile risultato e non promette miracoli.